Numero 27 -


Discriminatorio non scegliere un candidato per motivi religiosi

Per la Corte d'Appello di Milano costituisce discriminazione diretta, in ragione dell'appartenenza religiosa, l'esclusione di una candidata da una selezione come hostess a una fiera che si è rifiutata di non indossare lo hijab (il cd. velo)

Luca Failla
Avvocato Founding Partner Lablaw
Elisabetta Cassaneti
Avvocato Partner Lablaw

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader