Numero 22 -


Retribuzione imponibile e incentivazione all'esodo

La Cassazione ribadisce le condizioni di genuinità delle incentivazioni all'esodo, evidenziando che possono ritenersi tali non solo le corresponsioni inserite in appositi accordi di incentivazione, ma anche tutte le somme che si dimostrino erogate in occasione della cessazione del rapporto di lavoro ai fini di incentivare l'esodo, potendo ciò risultare sia da una indicazione in tal senso nell'alto unilaterale di liquidazione delle spettanze finali sia da elementi presuntivi

Enzo De Fusco
Consulente del lavoro in Roma e Milano
Carmelo Fazio
Avvocato - De Fusco Labour Law

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader