Numero 36 -


Ritardato pagamento dei contributi e prova dell'intento fraudolento

Periodicamente la Cassazione torna sul tema delle sanzioni civili collegate all'inadempimento dell'obbligo contributivo, con l'intenzione di stabilire criteri precisi di distinzione tra la fattispecie dell'omissione e quella dell'evasione, a fronte della omessa o ritardata presentazione della denuncia della contribuzione dovuta da parte del datore di lavoro e del pagamento, sia pure tardivo, della contribuzione dovuta

Silvano Imbriaci
Avvocato in Firenze

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader