Numero 14 -


Regime speciale impatriati e discontinuità contrattuale

L'Agenzia delle Entrate conferma che il regime degli impatriati, al valere delle altre condizioni, non è ammesso nel caso in cui il lavoratore, rientrato in Italia dopo un periodo di distacco all'estero, mantenga il medesimo contratto presso il medesimo datore di lavoro, anche se il dipendente non ha mai lavorato in Italia in quanto il distacco all'estero è stato disposto contestualmente all'assunzione

Salvatore Servidio
Esperto in materia fiscale

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader