Numero 6 -


Call center, più peso agli indici sussidiari per la subordinazione

La Cassazione, accogliendo il ricorso proposto da una lavoratrice addetta ad un call center, aderisce alla tesi che consente di pervenire al riconoscimento della natura dipendente del rapporto di lavoro anche se, con specifico riferimento a mansioni di contenuto non specialistico o dirigenziale, risulti assente una prova diretta sulla sottoposizione del prestatore di lavoro ai poteri disciplinari, direttivi e di controllo

Giuseppe Bulgarini d'Elci - Avvocato in Milano - Partner, Carnelutti Studio Legale Associato

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader