Numero 16 -


Licenziamento per giustificato motivo, nuovo orientamento sul ricollocamento

Nel giudizio di impugnazione del licenziamento per motivi oggettivi, la Cassazione ribalta l'orientamento consolidato e afferma che l'onere di allegazione e di prova è interamente a carico del datore di lavoro, senza che il lavoratore debba allegare posti vacanti o possibilità di ricollocazione di-verse.

Mariano Delle Cave e Elena Foglia
Studio Legale Tonucci & Partners

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader