Numero 34 -


La Consulta nega il favor rei per la maxisanzione

La Corte Costituzionale ribadisce l'operatività del principio tempus regit actum in materia di sanzioni amministrative lavoristiche, in virtù del quale si applica esclusivamente la sanzione vigente al tempo della commissione dell'illecito e non quella posteriore più favorevole

Carmine Santoro*
Funzionario del Ministero del lavoro, Dottore di ricerca e Docente di diritto sanzionatorio del lavoro presso l'Università di Bergamo

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader