Numero 13 -


Indennizzabilità delle malattie professionali non tabellate

La Cassazione, ponendosi nel solco della giurisprudenza prevalente, sostiene che per l'indennizzabilità delle malattie professionali non tabellate non rileva unicamente il rischio specifico proprio della lavorazione, ma anche quello improprio, collegato anche se non insito nella lavorazione stessa

Luca De Compadri
Avvocato
e Consulente del lavoro
in Mantova

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader