Numero 33-34 -


Orario di lavoro, rideterminazione per il coobbligato degli importi sanzionatori

L'Ispettorato del lavoro ritiene che la rideterminazione degli importi scaturiti dalle violazioni della disciplina dell'orario di lavoro possa riguardare anche il coobbligato che non ha presentato opposizione all'ordinanza ingiunzione qualora il giudizio instaurato dall'altro condebitore fosse ancora pendente o la sentenza non fosse ancora passata in giudicato al momento del deposito della sentenza della Corte costituzionale

Antonella Iacopini *
Ispettore del Lavoro
* Le considerazioni esposte sono frutto esclusivo del pensiero dell'autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l'Amministrazione di appartenenza.

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader