Numero 37 -


Gli accordi anti-Jobs Act, ancora un fenomeno marginale?

Nel 2015 il legislatore ha modificato il quadro sanzionatorio relativo alle ipotesi di licenziamento illegittimo; la riforma ha ridotto l'operatività della tutela reintegratoria. Tuttavia, le relazioni industriali in alcuni contesti produttivi hanno "conservato" l'art. 18 anche per i nuovi assunti. Cionono-stante, alcuni commentatori ritengono che questi accordi siano nulli perché contrastanti con una norma imperativa di legge, ossia il D.Lgs. n. 23/2015. In realtà si tratta di trattamenti migliorativi, sempre permessi all'interno del quadro giuridico considerato

Giovanni Piglialarmi
Dottorando di ricerca in Formazione della persona e mercato del lavoro (ADAPT – Università di Bergamo)

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader