Numero 11 -


Riders "quasi subordinati", un improbabile tertium genus

La norma che estende la disciplina del lavoro subordinato alle collaborazioni organizzate dal committente (art. 2, D.Lgs n. 81/2015) ha sollevato non pochi problemi interpretativi per la sua formulazione che sembra descrivere i contenuti del potere direttivo tipico del rapporto di lavoro subordinato. Queste perplessità sono puntualmente emerse in una delle rare sentenze che ha fatto applicazione di tale disposizione a proposito della attività dei c.d. riders

Carlo Pisani
Professore Ordinario
di Diritto del Lavoro
Università di Roma Tor Vergata

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader