Numero 40 -


Uso del pc aziendale per uso personale tra potere di controllo e diritto alla riservatezza

La recente giurisprudenza di legittimità e di merito è intervenuta sull'uso del pc aziendale per salvataggi in memoria di dati extralavorativi e accessi a internet per motivi personali: il potere di controllo del datore di lavoro deve trovare un contemperamento nel diritto alla riservatezza del dipendente anche se il lavoratore "infetta" il sistema informatico aziendale

Ornella Girgenti
Avvocato giuslavorista
LCG Studio Associato

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader