Numero 49 -


Il trasferimento di proprietà dell'azienda nella contrattazione collettiva dirigenziale

Molti contratti collettivi dirigenziali prevedono una particolare disciplina, a volte anche piuttosto articolata, in relazione al trasferimento di proprietà dell'azienda datrice di lavoro, offrendo al dirigente la possibilità di dimissioni privilegiate (o qualificate), caratterizzate da un trattamento economico di favore. L'articolo esamina alcune sfumature interpretative e problematiche di simili clausole

Pasquale Dui
Avvocato in Milano
Professore a contratto
nell‘Università di Milano Bicocca

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader