Numero 21 -


Trasferimento del lavoratore ed eccezione d'inadempimento: il limite alle prerogative datoriali

In tema di trasferimento ex art. 2103 c.c., da una recente pronuncia della Cassazione emergono quelle che sono le garanzie "inespresse" - quantomeno letteralmente - legittimanti l'inadempimento "reattivo" del lavoratore, con particolare riferimento all'ipotesi di mancata esplicitazione, da parte del datore di lavoro, delle "ragioni" fondanti l'imposto mutamento contrattuale

Federico Avanzi
Consulente del Lavoro
Studio Associato Toscani – Avanzi

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader