RAPPORTO DI LAVORO

Infortuni sul lavoro, la semplificazione delle procedure

A decorrere dal 22 marzo sono entrate in vigore le semplificazioni previste dal Decreto Legislativo 151/2015 in materia di adempimenti formali concernenti gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Le aziende sono ora esonerate dall'obbligo della trasmissione del certificato medico in quanto provvede direttamente il medico che presta la prima assistenza. Inoltre, finalmente, decade l'obbligo di trasmettere all'autorità di pubblica sicurezza copia della denuncia di infortunio, in quanto sarà l'Inail direttamente a mettere a disposizione i dati alla P.S.

Distacco illecito, primi effetti della depenalizzazione

La Cassazione applica per la prima volta il decreto legislativo n. 8 del 2016 in materia di depenalizzazione ad un interessante caso di distacco di personale plurimo ritenuto illegittimo per carenza di interesse, secondo il dettato dell'art. 30 D.lgs 276/2003, che era stato disposto nell'ambito di una crisi aziendale del distaccante e volto a conservarrne il patrimonio professionale. La Cassazione spiega gli effetti della depenalizzazione nei confronti dei fatti avvenuti prima della sua entrata in vigore.

Orario di lavoro degli apprendisti quindicenni

Il Ministero del Lavoro chiarisce che i giovani quindicenni, occupati con contratto di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore, possono effettuare un orario di lavoro non superiore alle 7 ore giornaliere e 35 settimanali.

CONTRIBUTI E FISCO

CONTRATTI COLLETTIVI

Studi professionali amministratori condominiali

Tra Saci, Anaci e Cisal Terziario, con l'assistenza di Cisal, è stato stipulato il Ccnl per i dipendenti degli studi professionali o società che amministrano condomini o patrimoni immobiliari ed erogano servizi integrati agli edifici. Tra le novità del Ccnl: condizioni d'ingresso, contribuzioni obbligatorie all'En.Bi.F, fondo di solidarietà bilaterale, parametri contrattuali, periodo di prova, retribuzione territoriale minima contrattuale mensile, stabilizzazione parasubordinati, tipologie contrattuali, una tantum, variazioni per i lavoratori a tempo parziale

PREVIDENZA E ASSISTENZA

Senza rivalutazione le prestazioni di malattia e maternità

L'Inps pubblica i valori di riferimento per il calcolo delle prestazioni di malattia e maternità per alcune categorie di lavoratori, come i lavoratori autonomi e quelli iscritti alla gestione separata. Per il 2016 non è stata applicata alcuna rivalutazione e i valori sono gli stessi del 2015.

SPECIALE Ispezioni sul lavoro Prospettive di riforma dopo il Jobs act

SPECIALE
Ispezioni sul lavoro Prospettive di riforma dopo il Jobs act

Jobs act, riforma dell'ispezione del lavoro e nuovo sistema sanzionatorio

I decreti attuativi del Jobs act impattano sull'ispezione del lavoro l'uno perché istituisce l'Ispettorato Nazionale del lavoro, in attesa dell'emanazione del decreto di attuazione per il funzionamento, e l'altro perché prevede la semplificazione delle procedure e degli adempimenti a carico di cittadini e imprese, come ad esempio la revisione del regime delle sanzioni in materia di lavoro e legislazione sociale, nonché alcune disposizioni che involgono modifiche nella gestione e nella costituzione dei rapporti di lavoro

Elenco di tutti gli argomenti

loader