PRATICA PROFESSIONALE

RAPPORTO DI LAVORO

La Cassazione accresce le tutele degli autonomi ma moltiplica i dubbi sul coordinamento

La Cassazione, dopo le contrastanti sentenze torinesi sul "caso Foodora", conferma la decisione di appello che riconosce ai collaboratori autonomi - quando ricorrano i requisiti della personalità della prestazione, della continuità e, soprattutto, della etero-organizzazione - le garanzie del lavoro subordinato, previste dall'art. 2 del D.Lgs. 81/2015. Così facendo nega l'esistenza di un tertium genus tra lavoro dipendente e autonomo (in questo correggendo la sentenza d'appello) ma apre le porte a una valutazione "caso per caso" del grado di autonomia o di etero-organizzazione dei rapporti collaborazione

La Cassazione colma il solco delle garanzie tra lavoro autonomo e subordinato

La Cassazione ha dato certezza e concretezza alle finalità anti-elusive dell'articolo 2 del decreto Jobs Act, estendendo di fatto le garanzie del lavoro subordinato a una vastissima platea di lavoratori autonomi, ben oltre l'ambito di attività dei ciclofattorini, all'origine della vertenza torinese. Inoltre, alla luce delle recenti modifiche a quella stessa norma, apportate dal decreto legge 101/2019 e dalla legge di conversione, l'attività dei riders, anche quando sia svolta in modo occasionale, è ora tutelata da un minimo di garanzie assicurative e retributive. Nel complesso, si conferma una evidente inversione di tendenza rispetto alla legislazione liberista della precedente legislatura

CONTRIBUTI E FISCO

Decorrenza dei termini di prescrizione per i crediti da lavoro

La diffida accertativa per crediti patrimoniali può essere adottata dal personale ispettivo unicamente in relazione ai crediti da lavoro il cui termine quinquennale di prescrizione, decorrente dal primo giorno utile per far valere il diritto di credito anche se in costanza di rapporto di lavoro, non sia ancora maturato, fatta salva la sussistenza di eventuali atti interruttivi che possano far decorrere nuovamente il quinquennio

CONTRATTI COLLETTIVI

Coibenti (industria)

Le parti sociali hanno sottoscritto l'ipotesi di accordo per il rinnovo del Ccnl applicabile ai lavoratori addetti all'industria chimico-farmaceutica del settore coibentazioni termiche e acustiche. Le principali novità dell'accordo riguardano: minimi retributivi, una tantum, premio di produzione, welfare

PREVIDENZA E ASSISTENZA

Elenco di tutti gli argomenti

  1. a

    Appalto

    Agricoli

    Assegno per il nucleo familiare (ANF)

  2. c

    Controllo del lavoratore

    Contrattazione collettiva

  3. i

    INPS

    INAIL

  4. l

    Lavoro subordinato

    Lavoro dei detenuti

    Licenziamento individuale

    Licenziamento collettivo

  5. m

    Malattia professionale

    Marittimi

  6. o

    Orario di lavoro

  7. p

    Pubblico impiego

    Pensione

  8. r

    Retribuzione

  9. s

    Stranieri

    Sicurezza del lavoro

    Somministrazione di lavoro

    Sostegno al reddito

  10. t

    Trasferimento di azienda

loader