EDITORIALE

I rinnovi contrattuali ad un anno dallo scoppio della pandemia

L'analisi dei rinnovi contrattuali del 2020 e dei contratti aziendali stipulati in questo periodo di pandemia non è sicuramente di facile lettura, data l’eterogeneità delle tendenze osservate, ma è l’occasione per capire il futuro delle relazioni industriali, il quale dovrà necessariamente essere diretto ad una piena ripresa del nostro sistema economico

CONTRATTI COLLETTIVI NAZIONALI DI LAVORO

Pelli e ombrelli (industria)

Le parti sociali hanno sottoscritto l'ipotesi di rinnovo del Ccnl per gli addetti delle industrie manifatturiere delle pelli e succedanei e ombrelli e ombrelloni. Le principali novità dell'accordo riguardano: minimi retributivi, assistenza sanitaria integrativa, contratto a tempo determinato, elemento di garanzia retributiva e periodo di preavviso

Cartai e grafici editoriali (piccola industria)

Le parti sociali hanno sottoscritto l'ipotesi di accordo per il rinnovo dei Ccnl per le aziende della piccola industria del comparto carta e grafica; previste novità per: conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, lavoro agile, previdenza complementare, maggiorazioni e minimi retributivi.

Porti

Le parti sociali hanno siglato l'ipotesi di accordo per il rinnovo del Ccnl per lavoratori dei porti. Le principali novità dell'accordo riguardano: minimi retributivi, fondo esodo anticipato e una tantum

Pompe funebri

Le parti sociali hanno sottoscritto l'accordo di rinnovo del Ccnl per il personale dipendente da imprese esercenti attività di onoranze e trasporto funebre. Le principali novità dell'accordo riguardano: minimi retributivi, contratti a tempo determinato, contratto di apprendistato, previdenza complementare, trasferimenti d'azienda

CONTRATTI DI II LIVELLO

loader