Numero 7 -


Obbligo di fedeltà, rileva l'attività potenziale del datore di lavoro

La Corte d'Appello di Bologna, intervenendo su una peculiare fattispecie, implementa la già cospicua casistica dei licenziamenti per violazione dell'obbligo di fedeltà ed afferma l'irrilevanza dell'attività abituale del datore di lavoro a tutto vantaggio di quella potenziale

Davide Zavalloni
Avvocato in Cesena

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader