Numero 39 -


La rinuncia ai riposi giornalieri della lavoratrice madre

Il Ministero del Lavoro chiarisce che qualora la lavoratrice madre non intenda usufruire, spontaneamente e per proprie esigenze, dei permessi giornalieri ex art. 39, D.Lgs. n. 151/2001, già richiesti al datore di lavoro, non trova applicazione nei confronti di quest'ultimo la sanzione di cui all'art. 46 del medesimo decreto legislativo

Rossella Schiavone
Funzionario del Ministero del Lavoro presso la Direzione Territoriale del Lavoro di Ravenna*

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader