Numero 42 -


La nullità delle conciliazioni nel lavoro pubblico privatizzato

La Suprema Corte ha confermato la pronuncia di merito circa la nullità, per contrarietà a norma imperativa, di una conciliazione siglata in sede giudiziale con la quale una pubblica amministrazione ha riconosciuto ad un lavoratore un inquadramento superiore rispetto a quello al medesimo spettante in virtù della disciplina legale e contrattuale di riferimento

Paolo Tosi
Prof. emerito Università Torino
Elisa Puccetti
Partner Studio Legale Tosi e associati

Guida al Lavoro

Il settimanale di amministrazione del personale, contrattazione collettiva, diritto e sicurezza del lavoro, da oggi completamente rinnovato.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader